Chora è la nuova
podcast company italiana

Chora è nata nel 2020. È stata fondata da Guido Brera, Mario Gianani, Roberto Zanco e Mario Calabresi, che la dirige. Chora vuole dare voce a una vasta gamma di narrative autentiche, attraverso un’unione non convenzionale di formati.

il team

MARIO CALABRESI

CEO & Editor-in-Chief

Ha scritto la voce “Curiosità” per il vocabolario Zingarelli, perché è convinto che la curiosità sia il motore del mondo e la migliore compagna di vita.
Giornalista e scrittore, ha iniziato la sua carriera come cronista parlamentare all’Ansa, è stato corrispondente dagli Stati Uniti e ha diretto La Stampa e La Repubblica. Ha scritto sette libri: il primo è Spingendo la notte più in là, l’ultimo Quello che non ti dicono. Si dedica alla sperimentazione di nuove forme di giornalismo e narrativa, convinto che le tecnologie non uccidano l’informazione ma anzi ne moltiplichino le possibilità di diffusione. Ha una newsletter settimanale che si chiama Altre/Storie. Dirige Chora Media, di cui è uno dei fondatori.

PABLO TRINCIA

Creative Lead

Faceva l’inviato per i giornali, ma non era molto convinto. E’ passato alla TV, ma anche lì hmmmm. Poi un giorno ha ascoltato una serie audio americana, Serial. E ha visto la luce. Così ha scritto Veleno.  Da allora ascolta, respira, immagina e progetta podcast. Day and night. 24/7.
I suoi pilastri nella vita: In Cold Blood by Truman Capote, Lawrence Wright, la musica mediorientale tamarra, il basket NBA, il cibo uzbeko, andare a cercare la gente, il vino buono, imparare le lingue (soprattutto se estinte da almeno 3000 anni), i ravioli cinesi e decidere ogni settimana di andare a vivere in una città diversa (beccandosi gli insulti di sua moglie Debora e dei suoi figli, Yasmine e Sebastian). Le cose che detesta: le mosche/altre robe che ronzano, e quando qualcuno lo interrompe durante una registrazione.

Filippo Capriotti Choramedia Podcast

FILIPPO CAPRIOTTI

Chief Operating Officer

Alle scuole elementari era addetto all’organizzazione dei giochi per la ricreazione. Ha studiato computer science and management perché sperava di realizzare un algoritmo intelligente che gli avrebbe risolto il tormento di fare efficienza e di prevedere i problemi. Purtroppo non c’è riuscito e così ha dovuto farne un mestiere. Per 8 anni si è occupato di knowledge management nell’R&D dell’Eni e per altri 6 anni di data analysis e artificial intelligence nella Comunicazione della stessa azienda. Oggi dirige le operazioni di Chora, con la missione di far crescere l’azienda e il suo mercato.

CHIARA CROCETTI

Head of Business Affairs

Si occupa da sempre di diritti, negli ultimi vent’anni ha lavorato alla produzione di contenuti, ad accordi di broadcasting e negoziazioni con terze parti, alla creazione e acquisizione di diritti di proprietà intellettuale e a modelli di business e monetizzazione dei contenuti. Il primo podcast italiano che ha ascoltato è stato Veleno, il secondo Dirty John: ma non è stata una sorpresa, perché adora da sempre il crime. Consuma quantità sorprendenti di serie tv e di cinema in lingua originale; la sua serie del cuore resterà per sempre The West Wing. I “suoi” film sono Heaven’s gate di Michael Cimino nella versione lunga, e tutti quelli di Antonioni, Bertolucci e Visconti. Nel tempo libero viaggia(va) – al momento le mancano più di tutto le gallerie d’arte e il gimlet a Londra il venerdì sera – e vive con gioia la sua vita privata.

FRANCESCA MILANO

Head of Chora Live

Da piccola ha perfezionato l’arte di arrampicarsi sugli alberi e deciso che avrebbe voluto essere una giornalista per poter raccontare storie. Per farlo si è iscritta al corso di Scienze della Comunicazione all’Università di Perugia, e poi al master in Teorie e metodi dell’investigazione criminale alla Sapienza di Roma e dopo ancora alla scuola di giornalismo dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. Si è trasferita in Toscana per lavorare al Corriere di Arezzo e poi è arrivata a Milano. Ha lavorato per 15 anni al Sole 24 Ore, prima al quotidiano cartaceo e poi al sito, dove si è occupata dei social network e dei podcast. Dal 2015 ha organizzato il Premio Subito, un’occasione per riflettere su come cambia il giornalismo. Quando esce con il suo cane ascolta podcast. Quando sta a casa guarda serie tv. Se è domenica c’è solo l’Inter.

SARA POMA

Head of Branded Content

Lavora da più di vent’anni coi contenuti, per lo più digitali. Ha cominciato da ragazzina in MTV Italia, dove si è occupata di scrivere sul sito prima e sui social media poi. Ha lavorato in Twitter Italia e in alcune agenzie creative, dove ha realizzato che anche i brand possono avere delle storie bellissime da raccontare. Sembra banale ma ama ascoltare i podcast. È talmente ossessionata che ogni sabato pubblica un consiglio di ascolto su un piccolo profilo Instagram che si chiama @thepodbuster. Quando non ammorba tutti con i podcast, guarda parecchie serie tv e documentari, legge, inventa canzoni per il suo cane e nuota in piscina. Il suo libro preferito è Viaggio al termine della notte, il film è 8 e mezzo e la canzone del cuore è God Only Knows dei Beach Boys.

MICHELE ROSSI

Head of Publishing

Ha iniziato il suo percorso professionale in Einaudi per poi lavorare per 18 anni in Rizzoli dove ha diretto la Narrativa italiana, portando alla vittoria del Premio Strega autori come Walter Siti e Edoardo Albinati. Ha ideato e co-diretto con Tommaso De Lorenzis la collana Nero che ha pubblicato i principali autori noir italiani tra cui Maurizio de Giovanni, Massimo Carlotto, Giancarlo De Cataldo, Piergiorgio Pulixi. Tra le sue scoperte Silvia Avallone, Pierluigi Cappello, Guido Catalano, ma anche Levante, Lo Stato Sociale o molti dei più importanti influencer italiani. Apocalypse Now lo ha sconvolto, Boys Don’t Cry lo ha salvato e Trilogia della città di K. di Agota Kristof ha segnato il passaggio all’età adulta. Veleno di Pablo Trincia è stata una scoperta. Nel tempo libero legge, ascolta podcast e gioca con sua figlia. Prima del 2020 viaggiava molto e organizzava feste.

SABRINA TINELLI

Head of Editorial Content

Ha lavorato in Rai per 15 anni come autrice e regista. Per Radio 2 ha ideato e realizzato Isole Incomprese, un viaggio alla scoperta degli abitanti delle isole minori. Lì ha capito cosa voleva fare da grande: raccontare storie straordinarie e i loro protagonisti spesso inconsapevoli. Per 5 anni e 1000 sveglie alle 4.45 è stata regista e autrice di Caterpillar AM e per altri 4 ha scovato e scritto storie per Le parole della Settimana su Rai3. È stata consulente di Audible per lo sviluppo di serie originali e al Teatro Strehler ha diretto Roberto Saviano nel live tratto dalla sua serie Le mani sul Mondo. Il primo podcast che ha ascoltato è Veleno ed è successo prima che diventasse di tutti perché è nato nella sua cucina e di questo si vanterà con i nipoti. Ha una passione per i compleanni e un’ossessione per le case. Quello che ama di più però è stare con i suoi due bambini davanti al mare, fuori stagione.

FRANCESCA ABRUZZESE

Intern

Ha iniziato nel campo della cooperazione internazionale, che l’ha portata a lavorare all’estero per due anni. La passione per la radio poi le ha fatto cambiare rotta e ha iniziato a collaborare con le redazioni di Radio 2 e Radio Popolare. Da lì si è addentrata nel mondo dei podcast per approdare a Chora, dove sta svolgendo un intern a supporto di autori e producer. Quando non parla, scrive o progetta podcast con colleghi e amici. Scopre nuovi hobby – circa uno ogni tre mesi – e viaggia, o almeno lo faceva quando erano tempi migliori. Non riuscirebbe mai a definire un unico preferito: adora i libri di Dumas padre, ha scoperto la musica grazie a Louis Armstrong e ha una passione per i film degli anni ’80. Il primo podcast che ha ascoltato è stato Veleno di Pablo Trincia.

Anna Nenna Choramedia

ANNA NENNA

Account Producer, Branded Content

Inizia in produzione a Mtv Italia nel periodo d’oro dei live show, ma dopo 5 anni cambia rotta per dedicarsi con la ONG Amani a progetti in Kenya, posto del cuore (con Milano, la Puglia e Londra). In seguito, vira percorso e diventa responsabile del programma culturale di Fa’ la cosa giusta! – fiera sul consumo critico – e di “So Critical So Fashion”. La moda etica sarà una nuova passione.
Torna a navigare in ambito tv, nel talent management di Discovery e tra le onde dei grandi eventi con Delamaison Prod. L’ultimo approdo è a Chora Media. La pandemia la tiene lontana dal mare (passione viscerale, forse per via del bisnonno marinaio), ma la avvicina ai podcast, in cui trova, nella loro natura intima, una vera magia comunicativa.
Il giro di boa è con A pugni chiusi di R. Gazzaniga.
Legge bio e letteratura di viaggio, ama i film di Hitchcock, il the, i grandi fotografi del ‘900, la macchina da cucire e il suo passaporto. Non sopporta…scrivere la propria bio.

GUIDO BERTOLOTTI

Sound Engineer, Resident

Di Crema, entra a far parte della factory Istituto Barlumen nei primi 2000. L’amore per il suono entra qui in contatto con le sue più svariate declinazioni: musica, postproduzione e soprattutto la radio. Passa a Radio2, segue la regia dei programmi di Alessio Bertallot, Irene Lamedica, Matteo Caccia, Michele Dalai, Lele Sacchi, Elio e le Storie Tese. Tutt’ora cura la regia di Caterpillar AM, la “sveglia” di Radio2.
Ascoltatore inarrestabile: la black music un sottofondo costante. 1984 é una rilettura ricorrente. I lavori di Jonathan Mitchell per il podcast The Truth una fissazione.

M. THERESIA BRAUN

Start-up Process Manager

Ha un’esperienza quasi trentennale nell’ambito dei media prevalentemente nel settore televisivo. Ha iniziato il suo percorso nell’organizzazione di produzioni complesse, sempre nell’ambito di aziende internazionali ed è poi cresciuta come Executive (direttore creativo, editoriale e del marketing) dei canali TV di NBC Universal, gestendo per anni la sede italiana del gruppo. Da due anni lavora come consulente per cinema e TV e per Chora gestisce il lancio e l’organizzazione della start-up, dell’infrastruttura e dei processi aziendali. Ama cucinare e condividere con gli amici e la sua grande famiglia, divora serie TV e film ed è una grande appassionata di arte. Non le piace scegliere i preferiti, ma ci prova: Il libro è Il Grande Gatsby, il film è La finestra sul cortile, la canzone Ms Robinson di Simon & Garfunkel. Il primo podcast ascoltato nella vita è stato Lezioni di Storia di Alessandro Barbero.

TOMMASO DE LORENZIS

Author, Resident

Tommaso De Lorenzis è stato per più di vent’anni redattore e consulente editoriale. Per Einaudi Stile libero ha curato diversi libri tra cui le antologie del collettivo Wu Ming. Con Mauro Favale ha scritto L’aspra stagione (Einaudi), biografia narrativa del giornalista Carlo Rivolta. Per minimum fax ha curato Ellroy Confidential, antologia di interviste dello scrittore James Ellroy. Dal 2017 al 2020 si è occupato, insieme a Michele Rossi, della collana di crime fiction Nero Rizzoli. Il conte di Montecristo gli ha cambiato la vita, A sangue freddo gli ha aperto la mente, la Trilogia di Marsiglia di Jean-Claude Izzo gli ha spezzato il cuore. Veleno di Pablo Trincia è stato un’illuminazione.

VALENTINA MELI

Senior Executive Producer

È una “scienziata della comunicazione” che da quasi vent’anni pianifica, organizza e gestisce progetti nel mondo della produzione audiovisiva, armata di Excel e post-it colorati. Ha lavorato come executive producer per grosse società di produzione televisiva finchè non si è imbattuta nel mondo del podcast. Ed è stato subito amore. È una felice mamma di due piccole creature che le hanno insegnato che non tutto si può pianificare. Ama tutti i prodotti seriali televisivi a sfondo crime. Soffre di binge watching, la sua prima volta è stata con Breaking Bad. Al mattino si sveglia con Viva la vida dei Coldplay. Nasce trevigiana, diventa milanese ma la sua casa è un po’ ovunque quando è a bordo del suo camper. Il primo podcast che ha ascoltato nella vita è ovviamente Veleno di Pablo Trincia.

LUCA MICHELI

Sound Designer & Music Composer, Resident

Da piccolo sognava di fare le sigle dei cartoni animati dei robot, per ora le fa per la radio e i podcast. Collabora da più di dieci anni come regista e autore con Radio Rai e più recentemente con Radio 24. Ha lavorato come consulente musicale per i maggiori network televisivi e in decine di eventi live in giro per il mondo con MTV. Ha realizzato le serie di Pablo Trincia e di Matteo Caccia e la prima serie podcast di Alberto Angela. Ha curato il sound design e realizzato le musiche del Live Le Mani Sul Mondo di Roberto Saviano. Da vent’anni sonorizza, monta, registra, seleziona e scrive musica per podcast, programmi radiofonici e televisivi, fiabe e documentari, spettacoli teatrali e pubblicità, è sempre alla ricerca del suono giusto ma se ci pensa bene il silenzio non gli dispiace affatto.

MATTEO PERKINS

Producer

Da dieci anni nel mondo della produzione audiovisiva, ha collaborato con le maggiori case di produzione tv e coi più importanti broadcaster, seguendo programmi di intrattenimento in Italia e all’estero. Negli ultimi anni si è dedicato all’organizzazione e al coordinamento di eventi e di progetti di comunicazione. Adora viaggiare: ha vissuto a Barcellona, Dallas e New York. Gli piace cucinare ed è un grande appassionato di calcio e vela. Quando si tratta di televisione, la sua metà inglese gli fa amare Peaky Blinders, la metà italiana invece preferisce Il Gladiatore. I primi amori in fatto di podcast sono stati F**king Genius e That Peter Crouch Podcast. Cosa gli manca di più e cosa farà appena ci liberano? Un viaggio con la sua moto.

ALESSIA RAFANELLI

Author & Content Producer

Ha studiato fashion communication allo Ied, ma immediatamente ha capito che la moda non è il suo campo, perché si innamorava più delle storie delle persone che dei loro prodotti. Ha iniziato a lavorare come autrice di programmi televisivi e per otto anni ha girato l’Italia, ascoltando le vite di un numero infinito di personaggi tutti diversi fra di loro: criminali, madri sole che non possono pagare l’affitto, adolescenti che soffrono di disturbi alimentari, leader carismatici di vere e proprie sette. Poi un giorno di ottobre del 2015 ha ricevuto la telefonata che le ha cambiato la vita: “Ti va di fare un podcast su una vicenda pazzesca?”. Al telefono c’era l’amico Pablo Trincia, quel podcast si chiama Veleno. Da quel momento si è sganciata del tutto dal video e ha iniziato a scrivere pensando all’audio. La sua più grande passione è leggere, sul suo comodino ci sono sempre troppi libri impilati. Attualmente quello aperto è I Beneandanti di Carlo Ginzburg.

ANTONELLA SERRECCHIA

Content Producer

Nasce a Milano nel 1992 da famiglia pugliese. Per questo dice “te” per dire “tu”, ma la prima cassœla l’ha mangiata a 25 anni. All’università sceglie lingue, poi si trasferisce in Olanda dove studia giornalismo. Qui, insieme a una collega, scopre la storia di un gruppo di ‘Ndranghetisti che nasconde la cocaina nei tulipani e ci fa un’inchiesta che arriva finalista al Premio Morrione. Tornata in Italia approda a Presadiretta e poi a The Vision, dove è coautrice di una newsletter e di un podcast quotidiani con focus su esteri e diritti. Parlare di sé in terza persona le ricorda i tempi dei blog su Splinder, quindi tornerò in me (tanto lo sappiamo tutti che le bio ce le scriviamo da soli, no?). Il mio pezzo del cuore è Glamodrama dei Verdena, leggo libri che parlano di politica e il primo podcast che ho ascoltato credo sia stato 74 seconds. È stato un pugno nello stomaco.

Rosa Uliassi Choramedia

ROSA ULIASSI

Social media editor

Laureata in filosofia a Bologna, ha passato gli anni universitari a farsi domande per cui non esistono risposte. In questo periodo muove i primi passi nel mondo del giornalismo, scrivendo di cibo e turismo per una guida eno-gastronomica. Sceglie a malincuore di cambiare vita e spostarsi a Milano dopo aver vinto una borsa di studio per un corso di Social media strategy e Video Marketing. Qui inizia il suo vero percorso lavorativo: diventa la social media manager di The Vision, dove si occupa anche di una newsletter e di un podcast quotidiani con focus esteri e diritti. Da sempre appassionata di serie TV, finalmente i podcast hanno realizzato il suo grande sogno: ascoltare storie in ogni momento libero della sua vita. 

I FOUNDER

GUIDO MARIA BRERA

È dirigente d’azienda e scrittore. Nel 1994 è gestore di fondi nel Gruppo Fineco e successivamente responsabile del proprietary trading di UBS Warburg dove sarà tra i più giovani dirigenti al mondo. Studioso delle teorie economiche di Federico Caffè, nel 1999 diviene co-fondatore e amministratore del Gruppo Kairos che opera nel settore del private banking e dell’asset management, dove attualmente ricopre la carica di Direttore Investimenti. Come scrittore nel 2014 pubblica I Diavoli, prodotto come serie televisiva da Sky Italia e Lux Vide. Nel 2015 è tra i promotori, insieme a Elisabetta Sgarbi e Umberto Eco, della fondazione della casa editrice La nave di Teseo. Nel 2017 scrive con Edoardo Nesi Tutto è in frantumi e danza. Nel 2020 ritorna con il thriller La fine del tempo.
Ama stare il più vicino possibile al mare o alla neve, ispirato dallo Spoon River di De Andrè e della Pivano, ascolta rapito Veleno di Pablo Trincia.

MARIO GIANANI

È produttore  cinematografico e televisivo con Wildside,  che ha fondato con Lorenzo Mieli e Saverio Costanzo. Tra i film prodotti negli ultimi anni Io e te di Bernardo Bertolucci, La solitudine dei numeri primi  e Hungry Hearts di Saverio Costanzo, commedie quali Come un gatto in tangenziale di Riccardo Milani e La Mafia uccide solo d’estate di Pif.
Tra le serie televisive, The young Pope di Paolo Sorrentino, L’amica geniale di Saverio Costanzo, Il Miracolo e Anna di Niccolò Ammaniti, Speravo de mori’ prima, la serie di Luca Ribuoli su Francesco Totti.

ROBERTO ZANCO

Head of Alternative Illiquid Investments e consigliere di amministrazione del Gruppo Kairos. E’ stato co-fondatore e Managing Partner di RedSeed Venture, veicolo di investimento in start-up e pmi innovative italiane. Precedentemente a RedSeed era parte del venture capital investment team di Quadrivio SGR. Nella sua carriera ha effettuato oltre 30 investimenti di private equity e venture capital soprattutto nei settori life science, software e digital, aerospace e iot. Attualmente siede nei consigli di amministrazione di diverse start-up e pmi del portafogli di RedSeed. Il mio primo approccio con i podcast è stato con Veleno di Pablo Trincia, seguito da La Piena di Matteo Caccia. Nel tempo libero cerca di passare sempre qualche giorno in campagna o in montagna dedicandosi a passeggiate e camminate in primavera estate e allo sci in inverno.

MARIO CALABRESI

Ha scritto la voce “Curiosità” per il vocabolario Zingarelli, perché è convinto che la curiosità sia il motore del mondo e la migliore compagna di vita.
Giornalista e scrittore, ha iniziato la sua carriera come cronista parlamentare all’Ansa, è stato corrispondente dagli Stati Uniti e ha diretto La Stampa e La Repubblica. Ha scritto sette libri: il primo è Spingendo la notte più in là, l’ultimo Quello che non ti dicono. Si dedica alla sperimentazione di nuove forme di giornalismo e narrativa, convinto che le tecnologie non uccidano l’informazione ma anzi ne moltiplichino le possibilità di diffusione. Ha una newsletter settimanale che si chiama Altre/Storie. Dirige Chora Media, di cui è uno dei fondatori.

© 2020 Be Content S.r.l.
Via Montevideo, 20, 00198 Roma, Italia
P.IVA 15847011002
Iscrizione al Registro delle Imprese di Roma n. 15847011002.
REA di Roma n. RM – 1618320
Capitale sociale Euro 11.765,00 Euro i.v.
Riservato ogni diritto e utilizzo.

Trust the voice.