fbpx

Kabul: perché?

Cosa succede in Afghanistan

Cecilia Sala intervista Francesca Mannocchi di ritorno da Kabul
Nel giorno di Ferragosto del 2021 i talebani sono entrati a Kabul e, quasi senza sparare un colpo, hanno terminato la riconquista del paese. Qualche giorno dopo, mentre per le strade della capitale afghana è panico e all’aeroporto migliaia di persone provano a lasciare il paese, Cecilia Sala ne parla con Francesca Mannocchi, appena rientrata da Kabul. Cosa sta succedendo in Afghanistan? Perché? Il lento cammino intrapreso da vent’anni si è fermato? Torneranno i tempi bui, con le donne ridotte in schiavitù, oppure i talebani sono cambiati e terranno conto delle pressioni internazionali? L’Afghanistan ha davanti a se un futuro un ritorno al passato?

Francesca Mannocchi

Francesca Mannocchi, 1981, è una giornalista, scrittrice e documentarista italiana. Collabora da anni con testate nazionali e internazionali e con diverse televisioni italiane. Si occupa principalmente di migrazioni e conflitti. Ha realizzato reportage da Iraq, Libia, Libano, Siria, Tunisia, Egitto, Yemen, Turchia e Afghanistan. Nel 2018 ha diretto e sceneggiato insieme al fotografo Alessio Romenzi il documentario Isis, Tomorrow, presentato alla 75a Mostra internazionale del Cinema di Venezia. Ha vinto importanti premi giornalistici tra cui: il Premio Giustolisi con un’inchiesta sulle carceri libiche, il Premiolino 2016, il Premio Ischia per il giornalismo, il Premio Colombe d’Oro per la Pace. È stata inoltre finalista di premi internazionali, come il Kurt Shork Journalism Award 2017, il Fetisov Award for Journalism nel 2019.
Nel 2019 ha pubblicato il suo primo romanzo, Io Khaled vendo uomini e sono innocente, con cui ha vinto il Premio Estense. Ha inoltre scritto Porti ciascuno la sua colpa, per i tipi di Laterza, sulla guerra in Iraq contro l’Isis, il volume di graphic journalism Libia con l’illustratore Gianluca Costantini per (INK Mondadori, 2019), e il libro per bambini Se chiudo gli occhi, con l’illustratrice siriana Diala Brisly (RoundRobin, 2018). Nel 2021 ha pubblica per i tipi di Einaudi Stile Libero Bianco è il colore del danno, storia della sua convivenza con una malattia neurologica potenzialmente degenerativa, la sclerosi multipla.
Con questo libro ha vinto il Premio Boccaccio per l’Etica della comunicazione del 2021. 

Cecilia Sala

Cecilia Sala, classe 1995, è una giornalista. È autrice e voce di Stories, il podcast quotidiano di Chora Media che racconta storie dal mondo. Scrive sul Foglio e ha pubblicato reportage dall’estero su L’Espresso e Vanity Fair. Ha lavorato nella redazione di Otto e mezzo, con la media company Vice per SkyTg24, con Rai e con Fremantle Media. Con Chiara Lalli è autrice del podcast “Polvere” che è diventata un libro Mondadori Strade Blu.

Ultimi podcast

Camilla Ronzullo
Angelo Carotenuto
Federico Taddia
Elisa Palazzi

Iscriviti alla nostra newsletter

Utilizzando questo modulo richiedi l’invio periodico e continuativo della newsletter e acconsenti che i tuoi dati vengano trattati per le finalità collegate a tale servizio secondo la nostra informativa.