fbpx

Un filo rosso

Aids, una storia ancora aperta

Tra l'ottobre 1980 e il giugno 1981, cinque giovani uomini si presentano a un ospedale di Los Angeles con una strana infezione polmonare e il sistema immunitario compromesso.
Sono i primi cinque casi di quella malattia che verrà chiamata Aids: sindrome da immunodeficienza acquisita, causata dal virus dell'Hiv. Un filo rosso attraversa la storia e la geografia della pandemia che ha portato alla morte di più di 36 milioni di persone nel mondo e che ha causato discriminazioni e sofferenze ai sieropositivi. Dalla mobilitazione sociale per mettere fine allo stigma e garantire cure e assistenza, ai progressi sanitari ottenuti grazie alla collaborazione internazionale, racconteremo i punti di svolta nella lotta all'Aids e le sfide ancora da vincere.

Mario Calabresi

Mario Calabresi (Milano, 1970), giornalista e scrittore, ha iniziato la sua carriera come cronista parlamentare all’Ansa, è stato corrispondente dagli Stati Uniti e ha diretto La Stampa e La Repubblica. Ha scritto sette libri: il primo è Spingendo la notte più in là, l’ultimo Quello che non ti dicono. Si dedica alla sperimentazione di nuove forme di giornalismo e narrativa. Ha una newsletter settimanale che si chiama Altre/Storie. Dirige Chora Media, di cui è uno dei fondatori.

Un filo rosso

“Un filo rosso” è un podcast di Mario Calabresi scritto con Silvia Nucini per The Global Fund, il fondo globale per la lotta contro l’aids, la tubercolosi e la malaria.

le registrazioni in studio sono di Federico Slaviero per Stripe Studio e di Riccardo Mazza per Experimental Studios, l’editing e il sound design sono di Francesco Ferrari per Frigo Studio.

i fonici di presa diretta sono Jacopo Lattanzio, Riccardo Mazza, Francesco Cego, Lorenzo Ferrillo, Matteo Bennici E Davide Debenedetti.

Il supporto redazionale è di Antonella Serrecchia e Simone Clemente. La producer é Anna Nenna, la cura editoriale è di Sara Poma.

Ultimi podcast

Camilla Ronzullo
Angelo Carotenuto
Federico Taddia
Elisa Palazzi

Iscriviti alla nostra newsletter

Utilizzando questo modulo richiedi l’invio periodico e continuativo della newsletter e acconsenti che i tuoi dati vengano trattati per le finalità collegate a tale servizio secondo la nostra informativa.