Per esempio,
la guerra

Parole semplici per rispondere alle domande dei bambini sulla guerra
Italiano

Disponibile su

Un podcast per provare a raccontare con parole semplici la cosa più assurda che fanno gli esseri umani: la guerra.

Per esempio,
la guerra: il Podcast

Negli ultimi anni, la guerra è entrata nelle case di tutti gli italiani, attraverso i tg, i giornali, i discorsi delle persone. I bambini si sono fatti mille domande. Gli adulti hanno cercato spiegazioni. PER ESEMPIO, LA GUERRA vuole provare a dare risposte a tutti. Grandi e bambini. In questo podcast, la giornalista e inviata di guerra Francesca Mannocchi entra in sei classi di elementari e medie per provare a raccontare con parole semplici la cosa più assurda che fanno gli esseri umani: la guerra. In ogni puntata, Mannocchi spiega un conflitto dei nostri tempi: dall’Ucraina all’Afghanistan, dalla Libia alla Siria, dall’Iraq al Libano, dando vita a un confronto che nasce dalle domande e dalle paure delle ragazze e dei ragazzi.
Leggi tutto

Credits

Per esempio, la guerra è un podcast di Francesca Mannocchi prodotto da Chora Media in collaborazione con Giffoni Innovation Hub.

  • Prima puntata è stata realizzata con la 2°B dell’Istituto Comprensivo Statale Margherita Hack di Roma
  • Seconda puntata è stata realizzata con la 2°C dell’Istituto Comprensivo Statale Margherita Hack di Roma
  • Terza puntata è stata realizzata con la 2°D dell’Istituto Comprensivo Statale Margherita Hack di Roma
  • Quarta puntata è stata realizzata con la 5°A Plesso Cairoli dell’Istituto Comprensivo Adelaide Cairoli di Roma.
  • Quinta puntata è stata realizzata con la 5° B Plesso Cairoli dell’Istituto Comprensivo Adelaide Cairoli di Roma
  • Sesta puntata è stata realizzata con la 5° A Plesso Vico dell’Istituto Comprensivo Adelaide Cairoli di Roma

Cura editoriale: Sabrina Tinelli e Marco Villa
Ha collaborato Silvia Righini
Produzione esecutiva: Ilaria Celeghin
Supervisione suono e musiche: Luca Micheli
Post-produzione e montaggio: Guido Bertolotti, Cosma Castellucci e Emanuele Moscatelli
Fonici di presa diretta: Guido Bertolotti e Lucrezia Marcelli
Editing audio: Michele Laserra, Matteo Scelsa e Francesca Abruzzese
Post Producer: Matteo Scelsa

Per Giffoni Innovation Hub:
Head of Productions: Luigi Sales
Produttore Delegato: Liù Cappella

Grazie all’Istituto Comprensivo Margherita Hack – Plesso Nocetta di Roma e agli insegnanti Francesco Jannini, Ada Musci e Francesca Marrone e all’Istituto Comprensivo Via Luigi Rizzo – Plesso Adelaide Cairoli e Plesso Vico di Roma e alle insegnanti Tiziana Cipolla, Maria Esposito Roberta Marrocco, Nadia Mancinelli, Maria Grazia Balducci, Susy Del Fabro, Sabrina Cusano, Loredana Fastoso

Il titolo, “Per esempio, la guerra”, è una citazione della poesia “Promemoria” di Gianni Rodari.

Leggi tutto
Ascolta Il podcast di Francesca Mannocchi "Per esempio, la guerra". Chora Media
Francesca Mannocchi

Francesca Mannocchi, 1981, è una giornalista, scrittrice e documentarista italiana. Collabora da anni con testate nazionali e internazionali e con diverse televisioni italiane. Si occupa principalmente di migrazioni e conflitti. Ha realizzato reportage da Iraq, Libia, Libano, Siria, Tunisia, Egitto, Yemen, Turchia e Afghanistan. Nel 2018 ha diretto e sceneggiato insieme al fotografo Alessio Romenzi il documentario Isis, Tomorrow, presentato alla 75a Mostra internazionale del Cinema di Venezia. Ha vinto importanti premi giornalistici tra cui: il Premio Giustolisi con un’inchiesta sulle carceri libiche, il Premiolino 2016, il Premio Ischia per il giornalismo, il Premio Colombe d’Oro per la Pace. È stata inoltre finalista di premi internazionali, come il Kurt Shork Journalism Award 2017, il Fetisov Award for Journalism nel 2019.
Nel 2019 ha pubblicato il suo primo romanzo, Io Khaled vendo uomini e sono innocente, con cui ha vinto il Premio Estense. Ha inoltre scritto Porti ciascuno la sua colpa, per i tipi di Laterza, sulla guerra in Iraq contro l’Isis, il volume di graphic journalism Libia con l’illustratore Gianluca Costantini per (INK Mondadori, 2019), e il libro per bambini Se chiudo gli occhi, con l’illustratrice siriana Diala Brisly (RoundRobin, 2018). Nel 2021 ha pubblica per i tipi di Einaudi Stile Libero Bianco è il colore del danno, storia della sua convivenza con una malattia neurologica potenzialmente degenerativa, la sclerosi multipla.

Leggi tutto

Continua ad ascoltare

Se ti è piaciuto "Per esempio,
la guerra", allora amerai anche questi podcast:
Fuori da qui
Sindemia
Tuned
Nella mente di Putin

Ti va di sentirci più spesso?

Iscriviti a Verba Manent, la nostra newsletter settimanale

Ultimi podcast